FABRIZIO MORO - Radio Digitalia - RADIO DIGITALIA Internet Radio

MENU'
mail
ASCOLTA
mail
mail
ASCOLTA
MENU'
Vai ai contenuti
Italiana
Fabrizio Moro
Fabrizio Moro

Fabrizio Moro

Biografia

Nato da genitori calabresi di Vibo Valentia terra a cui è ancora oggi molto legato, studia all’Istituto per la cinematografia e la televisione “Roberto Rossellini”.

Moro impara a suonare la chitarra da autodidatta e a 15 anni scrive la sua prima canzone.
La musica gli permette di vivere in pieno la dimensione della borgata che, per lui, rappresenta una forza piuttosto che un impedimento, tanto che proprio l’esperienza della ” periferia urbana” fornisce l’ispirazione ai testi delle sue canzoni, dense di personaggi di quella realtà. Le sue canzoni sono una serie di fotografie, di immagini in sequenza di disagi quotidiani, di vicende soprattutto autobiografiche, per raccontare a suo modo nient’altro che la vita.
Per anni si esibisce live con numerose giovani band in locali e pub, presentando un repertorio rock inedito insieme a brani dei Doors, Guns’n’Roses e U2.
Il consenso del grande pubblico arriva nel 2007 partecipando alla 57^ edizione del Festival di Sanremo con il brano “Pensa”, dedicato alle vittime della mafia, riuscendo a vincere la competizione nella categoria Giovani ed aggiudicandosi anche il Premio della critica Mia Martini. Vince inoltre il premio sala stampa e tv e nello stesso anno gli viene riconosciuto anche il premio “Lunezia” come miglior cantautore emergente.
Il 1 marzo 2007, in concomitanza con il Festival, esce il terzo album, intitolato appunto “Pensa” che in poco tempo conquista il disco d’oro.
Nel 2008 è ancora una volta il Festival di Sanremo a dare a Fabrizio Moro il consenso da parte di pubblico e critica. Con la canzone “Eppure mi hai cambiato la vita” si classifica al 3 posto nella sezione Campioni. In una delle tre serate si esibisce con il leader degli Stadio, Gaetano Curreri e da li nasce un’importante collaborazione artistica. Il 29 febbraio 2008, in concomitanza con il Festival, esce il quarto album, intitolato “Domani”, ed e’ ancora disco d’oro, grazie anche all’uscita di “Libero”: canzone manifesto che viene utilizzata come sigla de “I liceali”, fiction generazionale che ottiene un enorme successo.
Il 4 luglio 2008 Fabrizio Moro fa il suo esordio in un concerto live nella cornice del Roma Rock Festival, registrando un grande successo di pubblico, con oltre 9000 spettatori. Fa seguito un tour che lo porta in tutta Italia.
Nel 2009 Fabrizio collabora nuovamente con Gaetano Curreri e gli Stadio, scrivendo il testo di “Resta come sei”, brano inserito nel lavoro della band “Diluvio universale”
L’evento piu’ importante, pero’, e’ datato 17 agosto 2009: e’ la nascita del suo primo figlio, per il quale sceglie un nome di buon auspicio come Libero.
La paternita’ rende piu’ esaltante l’intensa attivita’ live che anima la sua estate 2009, trascorsa in tour da giugno a settembre, in concomitanza di questo periodo esce “Barabba” , primo ep di un progetto che vedrà poi la pubblicazione della sua seconda parte ” Ancora Barabba” durante il festival di S.Remo del 2010.
Negli anni seguenti Fabrizio, diventa narratore televisivo del programma “Sbarre” la prima docu-reality ad entrare in uno dei carceri più famosi d’Italia, Rebibbia, In ogni puntata la storia di un ragazzo borderline incrocia il percorso di un carcerato, un confronto drammatico ed emozionante. in cui i due binari del racconto si fondono alla ricerca di una riflessione, esce intanto Atlantico Live, un dvd ed un cd registrato in occasione del concerto all’Atlantico di Roma il 3 Dicembre 2010 ed arricchito da 2 inediti Respiro e Fermi con le mani.
“Respiro” diventa la sigla di apertura del programma SBARRE mentre ” fermi con le mani” e un brano scritto per la vicenda di Stefano Cucchi, il giovane geometra romano morto in “circostanze misteriose” dopo essere stato arrestato dalle forze dell’ordine e successivamente detenuto nel reparto di massima sorveglianza dell’ospedale Sandro Pertini di Roma.
Oltre a continuare a suonare in giro per l’Italia, fabrizio, nello stesso arco di tempo, scrive il brano “sono solo parole” con il quale la cantante Noemi si aggiudica il terzo posto nella categoria big del festival di S.Remo del 2012, il brano diventa uno dei maggiori successsi dell’anno e ancora insieme a Gaetano Curreri scrive il brano ” I nostri anni” uno dei due inediti contenuti nella raccolta ” 30 I nostri Anni ” che racchiude tutta la storia e i maggiori successi degli Stadio, collabora inoltre con il gruppo ” Il Parto delle nuvole pesanti” su uno dei brani che saranno contenuti nel nuovo album di una delle più importanti band del circuito indie-rock italiano.
IL 30 aprile 2013 esce il nuovo album “L’inizio”, prodotto dallo stesso Fabrizio, da Pier Cortese e Roberto Cardelli per Fattoria del Moro Publishing e distribuito da Sony Music Italy, che arriva dopo un’intensa attività live, l’esperienza come autore e una pausa di tre anni dall’ultimo disco.
“L’inizio” perché questo è per l’artista lo start verso una nuova epoca: ha ritrovato se stesso, la sua dimensione, conquistato una libertà d’espressione da troppo tempo agognata e che Fabrizio confermerà anche in occasione di diversi eventi in cui si troverà a fondere assieme momenti di dialogo e live set, come a fine maggio di fronte ad un Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma, gremita in ogni ordine e grado di ragazzi e ragazze.
Libertà di espressione che Fabrizio non manca di confermare in ognuna dei 24 concerti che vanno a comporre “L’Inizio Tour 2013”, in un percorso che parte il 11 maggio da Pescara e porta lungo tutta la stagione estiva la sua musica e i suoi testi in importanti piazze e Festivals in tutta Italia sino fine settembre, sino al suo essere tra gli ospiti a Faenza del MEI 2.0 .
Tour che vede i suoi punti cardine nel concerto sold out allo storico Festival di Villa Ada “Roma incontra il Mondo” nel quale Fabrizio libera la sua energia assieme alla sua band in un concerto di fronte a più di 5.000 persone, ma anche nei live a Milano al Festival “Carroponte” o a Torino al Festival “Colonia sonora”.
Ma l’autunno 2013 non diviene a differenza di quanto avvenuto nei tanti tour precedenti un “termine” ma nuovamente, a conferma che “L’Inizio” non è solo un album e un brano ma realmente una nuova ricerca e una costante ripartenza, segna l’inizio del primo tour invernale nei Live Club e palazzetti di tutta Italia.
Affiancato da una nuova Agenzia Live e dalla voglia di sempre, di dare tutto se stesso sul palco, Fabrizio dà il via ad una lunga serie di concerti indoor il 16 novembre all’Auditorium della Conciliazione a Roma con un ulteriore sold out.
“L’Inizio tour nei Club” prende vita così, e porta la musica di Fabrizio in un intenso viaggio senza soste per l’Italia, scandito da 22 concerti e molti sold-out in luoghi che rappresentano la musica live di qualità in Italia: solo per citarne alcuni l’Estragon a Bologna, i Magazzini Generali a Milano, il Viper club a Firenze, l’Hiroshima Mon Amour a Torino, il Set Action Stage a L’Aquila, lo Zo Culture a Catania.
E un tour invernale così intenso, non può che concludersi con una serata speciale e stavolta oltre i confini d’Italia: il 21 marzo a Londra, in quello scrigno di “legno e musica” che è il prestigioso Water Rats Theatre, si chiude con un live che è una vera festa e un abbraccio al suo pubblico che lo ha seguito anche in questo viaggio.
Aprile è solo in apparenza una pausa: Fabrizio è già a lavoro sul nuovo progetto discografico, su nuovi inediti in cui esprimersi come artista e sull’allestimento di ciò che più ama: il palco, il live.
II tour 2014 lo ha visto difatti protagonista di nuove importanti tappe tra le quali il concerto del 18 luglio al RomaRockFestival a Capannelle (RM).
Il 2015 inizia all'insegna del nuovo album "Via delle Girandole 10" in uscita il 17/3 (su vinile oltre che su cd) e di un importante tour teatrale nelle più grandi città d'Italia, che inizierà il 20 marzo
Via delle Girandole 10 (2015)
Il 3 marzo 2015 esce il singolo Acqua, che anticipa l'uscita del lavoro discografico Via delle Girandole 10, pubblicato il 17 marzo 2015.
L'album esordisce nella Top 10 della classifica FIMI degli album più venduti in Italia. All'interno è presente una traccia cantata insieme ai Modena City Ramblers. Dopo l'uscita dell'album il cantautore è impegnato nel nuovo tour che lo porterà a suonare nei maggiori teatri d'Italia
Nel giugno 2015 il cantante partecipa alla terza edizione del Summer Festival con il brano Alessandra sarà sempre più bella, ottenendo una nomination per il Premio RTL 102.5 - Canzone dell'estate.
Il 25 luglio 2015 l'album ottiene il Premio Lunezia 2015 per il valore musical-Letterario.
2015-2016 - Amici e vari singoli
Nel 2015 Fabrizio Moro partecipa come professore alla trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi. A febbraio 2016, in tale ambito, presenta il suo inedito Un'altra vita, che viene assegnato all'alunna Elodie.
Nel 2016 il cantautore partecipa nuovamente come autore al 66º Festival di Sanremo, scrivendo il brano Finalmente piove per Valerio Scanu
. Il 15 aprile 2016 esce il singolo Sono anni che ti aspetto, accompagnato da un video che vede la partecipazione di Massimiliano Varrese, mentre dal successivo 28 aprile parte dal PalaLottomatica di Roma il Fabrizio Moro Live 2016, in questa tappa è presente Fiorella Mannoia come ospite. Il 1º maggio 2016 partecipa al Concerto del Primo Maggio.
Nello stesso periodo viene pubblicato l'album di Gianluca Grignani Una strada in mezzo al cielo, nel quale è presente un brano in duetto con l'artista, + famoso di Gesù.
Il 20 maggio 2016 viene pubblicato Un'altra vita, primo album di Elodie, che oltre al primo singolo contiene un altro brano scritto dall'autore, Giorni spensierati. Inoltre lo stesso giorno la Nar International pubblica in digitale Il meglio di Fabrizio Moro - Grandi successi, una raccolta delle canzoni più popolari del cantautore dall'album Fabrizio Moro ad Ancora Barabba. La stessa etichetta discografica pubblica in questo periodo una riedizione del primo album Fabrizio Moro del 2000, il quale era fuori catalogo dal 2007.
Nel giugno 2016 il cantautore partecipa alla quarta edizione del Summer Festival con il brano Sono anni che ti aspetto. Il 29 settembre 2016, in occasione dei 110 anni della Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL) prende atto a piazza del Popolo, l'ultima tappa del Fabrizio Moro Live 2016, poi, partecipa come autore al nuovo album di inediti di Fiorella Mannoia con i brani I pensieri di Zo e I miei passi i cui due ultimi album sono stati prodotti da Pier Cortese.
A novembre 2016 viene confermato come professore alla trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi.
Pace e Parole rumori e anni (2017-2018)
Nel febbraio 2017 ha partecipato al sessantasettesimo Festival di Sanremo con il brano Portami via, giungendo in finale e piazzandosi al settimo posto.
Con questo brano vince il premio Lunezia come miglior testo e videoclip.
Il 10 marzo 2017 viene pubblicato l'album Pace, che viene presentato con tre appuntamenti live: 20 aprile 2017 al Fabrique di Milano e 26 e 27 maggio 2017 al Palalottomatica di Roma. Si esibisce in serata al Concerto del primo maggio con la sua band, cantando: Tutto quello che volevi, Libero, Alessandra sarà sempre più bella e Portami via.
Dopo il tour estivo, Fabrizio continua a lavorare al nuovo progetto discografico che contiene i suoi brani più famosi riarrangiati ed alcuni dei pezzi scritti per altri artisti. Intanto il 27 ottobre esce il singolo La felicità, tratto dall'album Pace.
Nel 2018 ha vinto Festival di Sanremo 2018 con il brano Non mi avete fatto niente in coppia con Ermal Meta.[16] Il brano è stato inserito nella prima parte della raccolta Parole rumori e anni, uscita il 9 febbraio 2018. La seconda parte della raccolta verrà pubblicata tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019.
In qualità d'interprete della canzone vincitrice del Festival, Moro è stato automaticamente designato, insieme a Meta, come rappresentante dell'Italia all'Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona, qualificandosi poi in quinta posizione.
Il 20 aprile 2018 pubblica in collaborazione con Ultimo il singolo L'eternità (il mio quartiere), rivisitazione del brano L'eternità di Moro del 2013. Il 23 novembre all'interno di Duets Forever - Tutti cantano Cristina esce il suo duetto con Cristina D'Avena del brano I ragazzi della Senna (il tulipano nero).
Figli di nessuno (2019)
Il 12 aprile 2019 segna il ritorno di Fabrizio Moro con il decimo album Figli di nessuno, anticipato dal singolo Ho bisogno di credere in rotazione radiofonica e sulle piattaforme digitali già dal precedente 15 marzo.
Il 7 giugno esce il singolo Figli di nessuno (amianto), rivisitazione dell'omonimo brano appartenente all'ultimo album di inediti, in collaborazione con il rapper Anastasio. Il 30 agosto pubblica il singolo Per me, come terzo singolo estratto dall'album.

Leggi tutto

Tour


FABRIZIO MORO 2019/12/05

fabrizio-moro-biglietti-05 dic 2019 Bari
Teatro TeamAcquista i biglietti

FABRIZIO MORO 2019/12/06

Fabrizio Moro06 dic 2019 Brindisi
Teatro VerdiAcquista i biglietti

FABRIZIO MORO 2019/12/08

Fabrizio Moro08 dic 2019 Crotone
Pala MilioneAcquista i biglietti

FABRIZIO MORO 2019/12/12

Fabrizio Moro12 dic 2019 Varese
Teatro OpenJobmetisAcquista i biglietti

FABRIZIO MORO 2019/12/14

Fabrizio Moro14 DIC 2019 Montecatini Terme (PT)
Teatro Verdi Acquista i biglietti

FABRIZIO MORO 2019/12/18

Fabrizio Moro18 dic 2019 Lugano
Pala CongressiAcquista i biglietti

FABRIZIO MORO 2019/12/19

Fabrizio Moro19 dic 2019 Sanremo (IM)
Teatro AristonAcquista i biglietti

  • 1
Torna ai contenuti