Radio Digitalia NEWS - Radio Digitalia News

mail
MENU'
mail
Vai ai contenuti
Foto 1
Foto 2
Foto 3

Esce il 24 maggio il nuovo indedito di Marcella Bella “Ti Mangerei”

Radio Digitalia News
Pubblicato da in Novità ·
Tags: marcellabellamarcellatimangereimarcellabella
Esce venerdì 24 maggio in radio e su tutte le piattaforme digitali il nuovo indedito di Marcella Bella dal titolo “Ti Mangerei” (Azzurra Music).

Autori del brano sono i fratelli Rosario ed Antonio, che hanno scritto un testo moderno ed accattivante. Un singolo che già si preannuncia tormentone estivo contraddistinto dalla grinta che Marcella esprime con la sua voce graffiante.

L’inedito è contenuto all’interno del cofanetto “50 Anni di Bella Musica”, la raccolta doppio cd live + libro che uscirà ufficialmente il 31 Maggio, un omaggio tangibile che Marcella ha realizzato per celebrare l’importante traguardo dei 50 anni di carriera artistica. Un percorso che ha accompagnato gli anni musicali più belli del nostro Paese, spesso con canzoni capolavoro rimaste indelebili per molti, scritte a due mani da due maestri autori quali Mogol e il fratello Gianni Bella. Inoltre Marcella sta celebrando questo anniversario con un tour live nei principali teatri italiani. Una delle tappe più significative è stata quella di Roma, dove lo scorso 15 Aprile Marcella si è esibita in un concerto evento al Teatro Brancaccio, che è stato registrato per realizzare il cofanetto di “50 Anni di Bella Musica”. All’interno troviamo due cd con le 22 canzoni eseguite durante la serata con il supporto magistrale dell’orchestra sinfonica composta da ben 20 elementi , una selezione che parte dai più grandi successi di un tempo, fino a quelli più recenti tra i quali il già citato inedito “Ti Mangerei” e “Aria Latina”. Il cofanetto è arricchito da un libretto con foto ricordo e altre di scena, dove nel retro troviamo un pensiero scritto proprio da Marcella che rivela una curiosità o aneddoto relativo ad ogni brano presente nella raccolta.
Isabel Zolli (Isabel Zolli Promotion)
23-05-2019


Nessun commento

Torna ai contenuti